salussola

SalussolaNet Ŕ Cultura, Arte, Storia e Turismo a Salussola


Vai ai contenuti

Menu principale:


Ciao Vecchio Cedro

Storia e Costume


"
Quando ti hanno piantato in questo angolo, nella parte bassa del paese, erano gli anni del 1920 e dovevi crescere imperituro ed abbellire quel giardinetto, dove al centro c'era uno strano monumento intitolato al milite ignoto.
Quella zona, dai vecchi chiamato " Gabio ", era il piccolo parco della Rimembranza, e il monumento ricordava i caduti della guerra del 1915/18.
Dall'altro lato, dove oggi sorge il Campo Sportivo Comunale c'era un bel prato e lý si svolgeva la fiera di primavera.
Oggi quel piccolo giardinetto, che man mano che passavano gli anni Ŕ andato a trasformarsi non c'Ŕ pi¨, al suo posto hanno costruito un edificio chiamato Salone Polivalente.
Gli altri cedri, tuoi compagni, sono stati tagliati negli anni passati per dar posto alla costruzione, e alla fine sei rimasto solo tu a ricordare quel vecchio angolo di paese.
Gli esperti hanno detto che eri pericoloso e che in caso di bufera potevi cadere sull'edificio o sulla pubblica piazza, noi non lo sappiamo e per questo dobbiamo dare loro ragione.
Oggi 23 giugno 2003 ho assistito al tuo trapasso, e fino alla fine non volevi arrenderti alla scure dei boscaioli, ma alla fine le accette hanno avuto la meglio e ti sei coricato al suolo.
Ciao vecchio cedro, oggi con te se n'Ŕ andata un'altra vecchia parte di questo nostro paese
"


claudio.circolari[at]salussola - bibliografia

DOVE SI TROVAVA

L'ultimo cedro si trovava in uno slargo di Via Elvo, attiguo al Salone Polivalene e al Campo Sportivo, al Piano di Salussola.


Torna ai contenuti | Torna al menu