salussola

SalussolaNet è Cultura, Arte, Storia e Turismo a Salussola


Vai ai contenuti

Menu principale:


Carta delle Franchigie Salussolesi

Storia

La Carta delle Franchigie è il più importante documento Salussolese in cui Galeazzo II duca di Milano, signore di Vercelli, Pavia, concesse a Salussola il 12 agosto 1376.
Il documento da cui traggo le notizie, conservato all’Archivio di Stato di Torino, sezione I, (fascicolo 6 nr. 3 – provincia di Biella), è una copia del 1626, contenente la conferma dei privilegi, concessi a suo tempo dal duca di Milano Filippo Maria Visconti a Salussola.
Il duca di Milano Galeazzo II Visconti, previo giuramento di fedeltà da parte dei nobili e dei cittadini di Salussola, prometteva di non infeudare a nessuno detto Comune e di tenerlo sempre sotto la propria diretta autorità, salvo il diritto di cederlo al marchese del Monferrato.
Confermava le esenzioni, grazie ed immunità di cui fruivano i nobili ed i cittadini Salussolesi, e univa a detto Comune i territori di Puliaco ed Arro, fino a un miglio in giro ad essi, concedendo tutti i diritti, onori, e giurisdizioni appartenenti a questi territori, e cioè in perpetuo.
Concedeva al Comune di avere un castellano vicario di sua scelta, con il diritto di mero e misto imperio, indipendentemente dal Comune di Vercelli, con il diritto di amministrare i proventi comunali.
Imponeva a tutti gli abitanti del Comune, senza distinzione di grado, di stato o preminenza, l’obbligo della custodia notturna e diurna delle porte d’accesso e delle mura del borgo, con l’obbligo di riattarle in caso di bisogno, senza potersene esentare per qualsiasi motivo.
Imponeva a tutti gli abitanti il pagamento al Comune dei tributi dovuti, in proporzione ai propri redditi, e ciò senza alcuna esenzione; con il diritto per gli abitanti, qualora eleggessero domicilio fuori dal Comune, di non essere tassati nel nuovo domicilio per quanto possedevano a Salussola.
Prometteva infine di non aumentare gli esistenti dazi e pedaggi, ed esentava il Comune da qualsiasi prestazione o gabella verso il Comune di Vercelli.

claudio.circolari[at]salussola.net - bibliografia



Torna ai contenuti | Torna al menu