salussola

SalussolaNet è Cultura, Arte, Storia e Turismo a Salussola


Vai ai contenuti

Menu principale:


Armadio della sacrestia

Arte Sacra Sculture

Armadio della sacrestia nella chiesa di santa Maria Assunta
Nel 1686 venne affidato allo scultore Bartolomeo Termine di Zumaglia, ma abitante a Biella, l’esecuzione di un grande armadio da collocare nella sacrestia della pieve di santa Maria Assunta di Salussola.
Dal progetto iniziale all’esecuzione, ben poche furono le varianti.
Ne uscì un’opera barocca veramente degna del grande scultore biellese.
I pannelli dei credenzini, in pratica dei piccoli armadi sopra la mensa, sono scolpiti in alto rilievo e raffigurano fatti della vita di Cristo e della Vergine e precisamente la nascita della Madonna, lo sposalizio della Vergine, la nascita di Gesù, la sua presentazione al tempio e la fuga in Egitto.
Le sculture della parte inferiore e delle due torri sono invece eseguite in piatto rilievo, creando un forte contrasto, quasi si trattasse di due lavori diversi, con i pannelli centrali.
Di grande impatto visivo sono gli alberi di arancio adossati alle pareti delle torri, come le statue lignee sovrastanti, che rappresentano l'Annunciazione.


claudio.circolari[at]salussola.net bibliografia

DOVE SI TROVA

L'armadio seicentesco della sacrestia nuova si trova all'interno della pieve di santa Maria Assunta di Salussola.


Torna ai contenuti | Torna al menu